denti neri

Perché i denti diventano neri?

Oggi parleremo di un problema dentale molto frequente tra i pazienti che si rivolgono al nostro centro: i cosiddetti “denti neri”. Oltre agli evidenti danni estetici, un dente nero può indicare la presenza di patologie dentali che vanno curate.

Se noti queste discromie dentali non temere, il nostro team di dentisti è a tua completa disposizione per risolvere questo problema. Il primo passo del trattamento consiste nel comprendere perché i denti diventano neri.

Denti neri: le cause principali

I denti si anneriscono perché lo smalto bianco composto da calcio che ne ricopre la parte esterna può gradualmente alterarsi, fino ad assumere completamente una tonalità grigio-nera. Le cause di annerimento dei denti possono essere classificate in due tipologie:

  • Cause esterne (cause estrinseche). Lo scolorimento è causato da agenti esterni come tartaro e assunzione di particolari sostanze (come tè, caffè o vini rossi)
  • Cause interne (cause intrinseche). Lo scolorimento è causa da agenti interni come patologie e fattori genetici (carie o traumi).

Vediamo ora nel dettaglio le cause più diffuse:

  • Carie. I batteri che corrodono il dente lasciano un piccolo foro che può essere scambiato per una macchia, nei casi più gravi il dente appare di colore nerastro
  • Pulpite. Un’infiammazione della polpa causata dall’accumulo di batteri dovuti a carie o traumi dentali. Quando diventa irreversibile, la polpa va in necrosi provocando l’annerimento del dente
  • Traumi allo smalto dentale. Nei bambini ad esempio un colpo ricevuto da una caduta può alterare il processo di formazione dello smalto. Negli adulti può semplicemente danneggiare la polpa del dente e generare una necrosi che donerà quel colore caratteristico
  • Macchie generate da alimenti e bevande. Caffè, tè, coca cola, vino e alcuni frutti e verdure possono deporsi sui denti e macchiarli
  • Tartaro. Uno speciale tipo di tartaro che si accumula, sopratutto all’interno dei denti anteriori o all’esterno dei molari, a causa di scarsa igiene orale
  • Restauri. Alcuni materiali a base di solfuro usati nelle otturazioni dentali
  • Fumo
  • Alcuni Farmaci

Per rimediare alle macchie dentali, bisogna agire innanzitutto sulla causa. È importante rivolgersi al proprio dentista ed eseguire un’accurata visita. Dopo aver individuato le cause e aver seguito la corretta terapia, si potrà poi procedere con uno sbiancamento dentale professionale o con l’applicazione di faccette dentali.

La scelta del trattamento più idoneo dipende dalle specifiche circostanze in cui si verifica il problema, i dentisti estetici di I Dentisti di Famiglia possono aiutarti a risolvere il tuo problema. Per esempio, le macchie nere potrebbero essere eliminate attraverso uno sbiancamento professionale; la carie attraverso un’otturazione.

Richiedi informazioni

06 5683647