erosione dentale

L’erosione dentale: intrinseca ed estrinseca

L’erosione dentale può essere provocata dal passare del tempo o dalla presenza di sostanze acide all’interno della bocca. Con l’invecchiamento anche i denti, così come le ossa, iniziano ad essere più fragili e per tale motivo bisogna prestare maggiore attenzione all’igiene del cavo orale. Vediamo nel dettaglio cos’è l’erosione dentale e analizziamo i fattori intrinsechi ed estrinsechi che ne sono la causa.

Erosione dentale: cos’è?

Per erosione dentale si intende il processo di deterioramento dei tessuti duri del dente (come lo smalto e la dentina), dovuto all’azione di sostanze acide che attaccano la bocca e sciolgono la parte esterna della dentatura.

Questo comporta un notevole inestetismo che può provocare a sua volta imbarazzo e insicurezza nelle relazioni personali.

L’erosione dentale non colpisce solo gli adulti ma può colpire anche i bambini e danneggia i denti, rendendoli più deboli e dunque esposti ad attacchi da parte di placca e carie.

Questa patologia viene definita anche erosione acida, in quanto è legata principalmente alle cattive abitudini alimentari. Infatti alcuni cibi e bevande contengono determinate sostanze acide che provocano la demineralizzazione del ph dello smalto dentale.

Un alleato per il processo di neutralizzazione degli acidi è già presente all’interno della nostra bocca ed è la saliva. Una buona salivazione può eliminare in parte l’acidità e rimineralizzare lo smalto dentale.

Le cause dell’erosione dentale

I fattori che producono acidità possono essere suddivisi in due categorie: fattori intrinsechi o estrinsechi.

I fattori intrinsechi sono legati a disturbi gastrointestinali, ove in alcuni casi in seguito al reflusso i materiali acidi giungono dallo stomaco fino alla bocca. Il ripetersi in maniera costante di questo meccanismo comporta la demineralizzazione dello smalto, provocando erosione dentale.

I fattori estrinsechi che provocano l’erosione dentale sono invece legati al consumo di cibi e bevande ad alto contenuto di acidità. I pomodori, ad esempio, sono uno degli alimenti che contengono molti acidi, ma ciò non significa che vadano eliminati dalla propria dieta, piuttosto si dovrà cercare di consumarli in quantità minore e si dovrà prestate maggiore attenzione nel lavare in modo accurato i denti dopo il pasto in cui sono stati consumati.

Non bisogna sottovalutare il problema ma al contrario agire tempestivamente per evitare danni irreversibili. Attraverso trattamenti specifici, una corretta pulizia del cavo orale e l’adozione di buone abitudini comportamentali, sarà possibile rimediare al problema dell’erosione dentale.

Recati senza impegno presso uno dei nostri studi dentistici presenti sul territorio, così un nostro dentista valuterà lo stato di salute del tuo cavo orale e controllerà la possibile presenza di erosione dentale.

06 5683647