Odontoiatria per disabili

Odontoiatria per disabili

Odontoiatria per disabili

Il Servizio Sanitario Nazionale si occupa della salute dei cittadini italiani. Una corretta igiene orale, in casa o professionale, è alla base delle cure odontoiatriche. Come offrire il giusto servizio anche a chi ha bisogni speciali? Spesso l’esperienza del dentista rischia di essere un grande fattore di stress per chi ha disabilità.

Il Ministero della Salute e le cure odontoiatriche

Il Ministero della Salute, nell’aprile 2019, si è espresso sulla “corretta gestione del paziente con disabilità che ha bisogno di cure odontoiatriche, in base al suo grado di collaborazione e autonomia”. Per “paziente con bisogni speciali” si intende “colui che nell’operatività preventiva, diagnostica e terapeutica richiede tempi e modi diversi da quelli di routine”.

L’obiettivo: uniformare a livello nazionale una corretta presa in carico da parte del Servizio sanitario nazionale del paziente con disabilità che ha bisogno di cure odontoiatriche.

Come affrontare la questione

Come rendere più semplici le cure dentistiche per i pazienti con disabilità? Quando in condizione di “non collaborazione” necessitano della presenza di un ambiente operativo opportunamente attrezzato e di personale medico e assistenziale adeguatamente formato. Bisogna fare molte domande al paziente e a coloro che lo accompagnano per cercare la soluzione che metta maggiormente a proprio agio la persona.

Il testo dell’aprile 2019, scritto da un sottogruppo di lavoro nell’ambito delle iniziative intraprese dal Gruppo tecnico sull’odontoiatria dice che “ai pazienti con bisogni speciali devono essere garantiti una corretta presa in carico e tempi ragionevoli di accesso specie nelle strutture dove è possibile effettuare con sicurezza la sedazione, l’anestesia generale e l’osservazione post-intervento”. Tutte fasi che necessitano di personale formato.

Inoltre “è necessario il coinvolgimento diretto di quanti più prossimi al paziente con bisogni speciali”. Bisogna aiutare le famiglie a comprendere l’importanza di una igiene orale quotidiana e di controlli periodici per evitare complicazioni. Il testo continua: “In considerazione dell’alta incidenza di problematiche legate alla scarsa igiene orale riscontrabile nei pazienti disabili va incentivato nelle strutture del Servizio Sanitario Nazionale l’utilizzo della figura dell’igienista dentale che può aiutare a promuovere l’educazione alla cura della salute orale.

Soluzioni

Il dentista deve conoscere perfettamente il quadro clinico del paziente per intervenire il più velocemente possibile sul problema senza perdere tempo. La pazienza e il tempo a disposizione è spesso poco e occorre essere veloci, specialmente quando non si ricorre ad anestesia totale.

A intervento concluso è fondamentale che il dentista dia le giuste indicazioni per una corretta igiene dei denti che prevenga l’insorgere di altri problemi. La costanza della famiglia e di chi sta intorno al paziente sarà una chiave determinante per il successo dell’intervento.

 

Richiedi un appuntamento

06 5683647