Quando crescono i denti del giudizio

Quando crescono i denti del giudizio?

Quando crescono i denti del giudizio e a cosa servono? La comparsa dei denti del giudizio indica il completamento della dentizione permanente, alcune volte va tutto liscio, altre volte invece i terzi molari non sono allineati con gli altri denti e in questo caso danno qualche problema, come un dolore costante durante la masticazione. A volte i denti del giudizio possono anche non comparire.

Vediamo tutto ciò che c’è da sapere sui denti del giudizio e sulla loro formazione.

Quando crescono i denti del giudizio e a cosa servono

La dentizione permanente, quella che sostituisce i “denti da latte”, comincia a sei anni di età circa e dovrebbe completarsi verso i 18-21 anni di età, proprio con la comparsa dei denti del giudizio. Per tale motivo è consigliabile eseguire l’ortopanoramica intorno ai 16-18 anni per controllare l’allineamento dei denti.
Al contrario degli altri denti, non compaiono in età infantile ma in età più adulta definita anche come età del giudizio, proprio da questo deriva il loro nome.
I denti del giudizio (o terzi molari) sono solitamente quattro denti molari che completano la formazione delle arcate dentali: terzo molare inferiore e terzo molare superiore, due a sinistra e due a destra.
 Non è detto che compaiano tutti ma in alcuni casi possono anche non comparire per nulla.
La loro comparsa, rispetto al passato non è più necessaria. In passato, l’Homo Sapiens necessitava di una dentatura più forte per la masticazione di cibi molto duri che venivano spesso consumati crudi. Con l’evoluzione umana, le dimensioni della mascella e della mandibola si sono ridotte e non presentano sufficiente spazio per la comparsa di tutti e 4 i denti del giudizio. Dunque questi denti risultano non essenziali sia sul piano estetico che per la masticazione.
In alcuni casi potrebbe verificarsi la necessità di rimuovere denti del giudizio inclusi o che non sono fuoriusciti correttamente.

Quando è necessario toglierli?

Se i terzi molari crescono nel modo giusto non creano alcun disturbo e possono restare dove sono anche per tutta la vita, se invece crescono denti del giudizio storti (ad esempio obliquamente od orizzontalmente) potrebbero farsi sentire in maniera non propriamente piacevole, ovvero spingendo gli altri denti della mascella o della mandibola, ed è abbastanza facile accorgersene.
Un dente del giudizio che non cresce nel modo giusto spinge gli altri denti della mascella e/o della mandibola determinando così un danno ortodontico come denti storti, dolore durante la masticazione, affollamento di denti. Nei casi più gravi si può anche arrivare ad un ascesso dentale.
La rimozione dei denti del giudizio avviene in anestesia locale e viene effettuata dal dentista dopo un’attenta valutazione.

–> Leggi anche:”3 motivi per sottoporsi all’estrazione dei denti del giudizio

Sapere quando crescono i denti del giudizio, permette di essere pronti ad ogni evenienza. Consultare tempestivamente gli esperti qualora si avvertissero problemi ai denti che potrebbero essere legati eventualmente alla comparsa dei terzi molari.
Contatta ora i nostri esperti per approfondire e capire come risolvere la problematica della crescita di denti del giudizio non allineati.

Richiedi informazioni sui trattamenti dentistici

06 5683647