Sbiancamento dentale costi

Quanto costa sbiancare i denti

Quanto costa sbiancare i denti? In questo articolo ti illustreremo i costi medi previsti per un servizio di sbiancamento dentale professionale. Prima però è opportuno darti alcune brevi informazioni su come avviene questo trattamento e le tipologie disponibili ad oggi.

Spesso si tende a confondere la pulizia dei denti con lo sbiancamento dentale.

  • La pulizia dei denti è quel servizio che prevede l’ablazione del tartaro e la lucidatura
  • Lo sbiancamento dentale è uno dei trattamenti più richiesti finalizzato,invece, a rendere il sorriso più bello, bianco e splendente attraverso led o laser

Per effettuare lo sbiancamento dentale è comunque necessaria un’accurata pulizia del cavo orale per rimuovere eventuali residui di tartaro e placca.

Come funziona lo sbiancamento dentale?

I denti con il passar degli anni e con l’azione dei agenti esterni, tendono ad avare variazioni di colore. La dentina, ovvero il tessuto che si trova sotto lo smalto del dente, col tempo perde la sua brillantezza e il bianco naturale inizierà a tendere verso una colorazione giallastra, a cui spesso si aggiunge la formazione di macchie scure dovute ai pigmenti contenuti in alcuni cibi e bevande.
Per risolvere il problema si potrà procedere allo sbiancamento, l’unico trattamento in grado di restituire brillantezza e luminosità al proprio sorriso. Ciò potrà avvenire attraverso due tecniche:

  • tecnica di tipo meccanico
  • metodo chimico con sostanze decoloranti

Il primo metodo consiste nell’applicazione da parte del dentista di alcuni prodotti ad hoc come la pomice e il bicarbonato che vengono applicati sui denti e grazie alle loro proprietà abrasive sono in grado di eliminare alcune tipologie di macchie, tra cui quelle provocate dal fumo.
Questo metodo però spesso non riesce a restituire brillantezza a tutta la dentatura e quindi viene utilizzato come preparazione allo sbiancamento denti con sostanze decoloranti.

Il secondo metodo prevede l’utilizzo di sostanze aggressive come perossido di idrogeno e carbammide che penetrano all’interno della struttura del dente e decolorano le sostanze pigmentanti che sono state la causa della variazione del colore naturale dei denti.
Se il vantaggio è quello di avere risultati efficaci e duraturi, vi sono anche alcuni svantaggi tra cui l’elevata sensibilità dentale e l’irritazione della mucosa gengivale, che però svaniranno con il passar dei giorni.

Un altro ottimo metodo di sbiancamento dentale utilizzato in odontoiatria estetica è il laser a lampade Led che riesce a far penetrare più profondamente il gel nei tessuti duri del dente.

Oltre al trattamento professionale effettuato presso centri specializzati, è possibile effettuare anche uno sbiancamento domiciliare attraverso kit di sbiancamento denti fai da te, che anche se efficaci non possono essere utilizzati da tutti perchè potrebbero avere alcuni effetti collaterali.

Tra i rimedi naturali abbiamo:
• bicarbonato e sale, ½ cucchiaino di bicarbonato + ½ cucchiaino di sale, una miscela da applicare come dentifricio una volta a settimana
• salvia fresca, strofinata sui denti può essere un efficace metodo di sbiancamento naturale dei denti
Il vantaggio è che si tratta di sostanze naturali e a basso costo, lo svantaggio è la poca efficacia nello sbiancamento (max 5 tonalità) e la mancata supervisione di uno specialista.

–> Potrebbe interessarti anche il nostro articolo “3 verità sullo sbiancamento naturale dei denti

Quanto dura la seduta

È prevista un’unica seduta della durata di circa 60/90 minuti oppure un paio di sedute della durata di 50 min circa.

Costi e tempi dello sbiancamento dentale

I prezzi variano da studio a studio ma mediamente partono dai 150 euro fino ad arrivare ai 500 euro. I costi naturalmente sono dovuti dal tipo di trattamento e dal materiale utilizzato. Infatti il trattamento più efficace e richiesto è quello al laser, più costoso (la spesa si aggira intorno ai 300€) perchè prevede l’applicazione di un particolare gel al perossidio di idrogeno che viene irradiato da un potente laser ma che è capace di agire direttamente sulle macchie e sull’ingiallimento dentale con effetti che durano anche fino a 2 anni.

Se si vuole optare su una spesa più bassa, si può ricorrere al comune Bleaching. Il Bleaching consiste in una tecnica simile a quella precedente ma invece del laser vengono utilizzate lampade apposite. La durata del trattamento varia dai 6 mesi fino a 1 anno.

È molto importante dopo aver effettuato un trattamento di sbiancamento denti evitare di consumare bevande con coloranti, caffè o vino. Inoltre per far si che le sostanze agiscano a dovere, è sconsigliato fumare per almeno i 2/3 giorni successivi al trattamento.

Tutti i trattamenti professionali sono indolore, veloci ed efficaci. Bisogna tener conto che la spesa effettuata ha una durata temporale di un anno  e avrà miglioramenti anche sulla qualità della vita. Infatti avere un sorriso sano e luminoso aumenta l’autostima e di conseguenza anche il rapporto con gli altri.

Scopri il nostro servizio di sbiancamento dentale

06 5683647