Come lavarsi i denti correttamente

Come lavarsi i denti per prevenire le carie

Come lavarsi i denti correttamente e prevenire la formazione di carie?
Spazzolare i denti è un’operazione che compiamo diverse volte al giorno, generalmente dopo i pasti, gli spuntini e prima di andare a letto, questo per garantire, oltre ad una piacevole sensazione di freschezza, la prevenzione di molti disturbi dentali.

Come lavarsi i denti correttamente

Effettuare la detersione dentale in modo corretto è fondamentale, oltre che per un generale benessere dentale, anche per prevenire le carie dentali.
Infatti, se non laviamo bene i denti, i batteri si accumulano e oltre alla carie è possibile che insorgano altre patologie come: parodontite, diabete e malattie cardiache.

La prima cosa da fare è scegliere uno spazzolino adeguato alle proprie esigenze. È  preferibile optare per testine abbastanza piccole così da poter raggiungere tutte le zone della bocca. Successivamente è necessario scegliere il dentifricio giusto e, nello specifico, occorre prediligere quello al fluoro, per prevenire la carie.

Il fluoro fortifica lo smalto dei denti e rendendoli immuni agli attacchi degli acidi presenti all’interno della bocca, soprattutto, interviene nel processo di demineralizzazione, ovvero una delle primissime fasi che porta, poi, alla carie.

Avendo tutti gli strumenti necessari è possibile passare all’azione di spazzolamento dell’arcata dentale. La tecnica consigliata consiste nell’appoggiare le setole dello spazzolino sul dente inclinandole di circa 45 gradi nel verso della gengiva ed iniziare così ad effettuare dei piccoli movimenti rotatori, per evitare che i residui di cibo e i batteri si depositino negli interstizi dentali.

Bisogna ricordarsi di non fare troppa pressione sui denti durante lo spazzolamento,  ma di massaggiarli delicatamente su ogni superficie. Per ultimo è importante detergere anche la lingua per rimuovere i batteri presenti su di essa, causa principale dell’alito cattivo.

Spazzolare i denti per almeno 3 minuti consentirà di eliminare una percentuale di tartaro maggiore e di rinforzarli dall’esterno grazie al fluoro. Inoltre è necessario cambiare lo spazzolino spesso, ogni tre mesi, o comunque appena le setole iniziano ad essere visibilmente usurate. Oltre a tutte questi accorgimenti è consigliabile svolgere una seduta di pulizia dentale professionale ogni 6-12 mesi e accompagnare alla tradizionale pulizia con spazzolino e dentifricio, anche l’utilizzo del collutorio e del filo interdentale per una pulizia più approfondita.

Per avere consigli sul giusto metodo per spazzolare i propri denti, prevenendo così le carie dentali e contribuendo al benessere dentale di tutta la famiglia puoi contattare uno dei nostri dentisti, sarà lieto di poter rispondere alle tue domande.

06 5683647