Idropulsore denti

Idropulsore denti: qual è il migliore?

Idropulsore denti. Quanti di voi hanno mai sentito questa parola? Forse non molti. Oggi vogliamo spiegarvi perché l’idropulsore dentale è uno strumento raccomandato da dentisti e dagli ortodontisti per l’igiene orale.

Idropulsore denti: di cosa si tratta?

L’idropulsore dentale è un apparecchio pensato per la pulizia domiciliare del cavo orale. 
Inizialmente veniva impiegato esclusivamente negli stabilimenti termali come cura alle malattie gengivali. Oggi è comunemente utilizzato da un numero sempre maggiore di persone per rimuovere i residui di cibo che si depositano tra i denti dopo aver mangiato e pulire anche il solco gengivale.

Benefici e controindicazioni dell’idropulsore dentale

Attraverso il suo getto d’acqua pulsante, non solo è possibile raggiungere zone inaccessibili allo spazzolino ma, grazie alla sua azione massaggiante, stimola anche la circolazione sanguigna rinforzando così le gengive. Questo strumento, sotto indicazione del dentista, può essere utilizzato anche in caso di protesi fissa o apparecchio dentale.

Per un’azione ancora più efficace è possibile inserire all’interno del serbatoio dell’idropulsore un po’ di collutorio disinfettante. È importante però saperlo utilizzare correttamente per non incorrere in piccoli problemi.

Due sono i principali problemi nell’utilizzo dell’idropulsore dentale:

  • eccessiva pressione durante la pulizia del cavo orale
  • utilizzo in sostituzione dello spazzolino o del filo interdentale

–> Forse potrebbe interessarti anche: “Come usare il filo interdentale

È bene sottolineare che utilizzare questo strumento alla massima potenza non è un modo per accelerare il processo di pulizia, anzi. Infatti con una pressione eccessiva si rischia di irritare le gengive, provocando emorragie, recessioni e tasche gengivali.
È possibile regolare l’intensità del getto acqua che fuoriesce dal beccuccio ed evitare questi piccoli inconvenienti e traumi dentali.
Inoltre all’idropulsore va sempre accompagnata un’accurata pulizia dentale con gli strumenti tradizionali (spazzolino, dentifricio e filo interdentale).

Quali sono i migliori modelli in commercio?

In commercio esistono numerosi modelli di idropulsore dentale, per scegliere il più efficace e adatto ai nostri denti bisogna valutare innanzitutto: tecnologia, pressione e capienza del serbatoio.

Noi ne abbiamo selezionati alcuni per voi:

  • Philips Sonicare AirFloss Ultra, combinazione di 3 getti di aria e microgocce d’acqua o collutorio che in soli 60 secondi garantisce un’efficace pulizia interdentale
  • Waterpik Ultra WP 100, dotato di 7 diverse cannule facilmente intercambiabili e funzione massaggio sulle gengive
  • Oral B Oxyjet, getti d’acqua a spirale con micro bollicine che agiscono efficacemente sui batteri che causano la placca.

Se vuoi mantenere pulita la tua bocca e proteggerla dal rischio di carie e infezioni, chiedi consiglio al tuo dentista sull’utilizzo dell’idropulsore dentale. Se hai bisogno di maggiori informazioni non esitare a contattarci! I nostri specialisti saranno a tua disposizione.

Richiedi informazioni

06 5683647