Nevralgia Dentale

Nevralgia ai denti: cause e cure principali

Con nevralgia ai denti si intende una patologia che produce un dolore intenso su un singolo dente, sulla gengiva oppure che coinvolge tutta l’arcata dentale. Ciò è dovuto in conseguenza a una patologia del nervo facciale o dalla nevralgia del trigemino.

Nervo del Trigemino

Il trigemino, definito anche V nervo cranico, è costituito da fibre motorie e sensitive e ha il compito di portare al cervello le informazioni e le percezioni del volto.
Gli attacchi si presentano in modo spontaneo o provocati dai cosiddetti “trigger points”, ovvero zone sensibili della faccia come sopracciglio e labbro superiore.
È doveroso sottolineare che il nervo trigemino, una volta colpito dal deterioramento del suo rivestimento (la guaina mielinica), non guarirà mai.

Diagnosi e Sintomi

Non è semplice diagnosticare una nevralgia ai denti, perché il dolore non sempre è costante. Può sparire per mesi o addirittura anni, invogliando così il paziente a non rivolgersi al proprio dentista con il rischio di peggiorare la situazione.

Per giungere a una diagnosi certa, lo specialista dovrà basarsi sulla storia clinica del paziente, valutare la sintomatologia presente, analizzare le zone interessate e, infine, dovrà effettuare un test che escluda la presenza di altre malattie.

Generalmente i sintomi associati a questo disturbo possono essere:

  • Dolore a un dente o un’arcata dentale
  • Mal di testa unilaterale
  • Sensazione di bruciore alla guancia
  • Dolore durante la masticazione
  • Rigidità delle spalle
  • Gonfiore del viso (in particolare della guancia)
I sintomi della Nevralgia Dentale

Il dolore dura da qualche secondo a uno o due minuti consecutivi e nei casi gravi può essere debilitante in quanto impedisce di sorridere, masticare o bere normalmente.

Cause della nevralgia dentale

Ma quali sono le cause scatenanti e come porre rimedio a questa situazione?

Tra le cause principali abbiamo:

  • Carie profonda
  • Dente già devitalizzato che può presentare un ascesso alla base della radice del dente, dunque un’infezione batterica
  • Rigonfiamento dei vasi sanguigni
  • Ciste
  • Sollecitazione da pressione (bruxismo ovvero il digrignamento cronico dei denti nella fase notturna)
  • Carenza di minerali e stress
  • Alcune malattie del sistema nervoso

Le cure

La nevralgia dentale si può curare attraverso:

  • Farmaci, prescritti dal medico, con i principi attivi analgesici e antinfiammatori come quelli contenuti nella Tachipirina e nell’Oki
  • Trattamento chirurgico

Bisogna inoltre cercare di seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, ridurre lo stress, fare attività fisica o yoga ed eliminare o ridurre fumo, alcol, caffè, tè nero.

Rimedi naturali

Per alleviare momentaneamente il fastidio si può ricorrere ai cosiddetti “rimedi della nonna”, che seppur non risolvono il problema possono essere utili ad attenuare il dolore in attesa di consultare un esperto.

Ecco 5 utili rimedi della nonna:

  1. Bere una tisana di camomilla o erba di San Giovanni, dall’effetto lenitivo e rilassante
  2. Seguire un’alimentazione ricca di vitamina B e magnesio con il giusto apporto di frutta e verdura fresca, cereali integrali e frutta secca (come noci, mandorle, semi di girasole)
  3. Effettuare impacchi di ghiaccio.
    Inserire un cubetto di ghiaccio all’interno di un palloncino o in un guanto di plastica e metterlo a contatto con la guancia in modo da creare un impacco freddo
  4. Utilizzare oli essenziali, dalle proprietà benefiche scientificamente dimostrate.
    Alcune gocce di olio d’oliva caldo o estratto di vaniglia sulle dita possono essere utilizzate per massaggiare la zona dolorante. Ma fate attenzione a non ingerire il prodotto perché potrebbe avere effetti negativi per il nostro corpo
  5. Preparare un impasto di Assafetida (finocchio fetido o concime del diavolo). L’Assafetida è una pianta dall’odore sgradevole e dal gusto pungente ma dalle proprietà antispasmodiche e sedative. Prendere un pizzico di assafetida in polvere con del succo di limone e strofinare sulla parte dolorante lasciando agire per qualche minuto. Terminata l’operazione sciacquare con cura.

Come abbiamo detto, la nevralgia ai denti è una patologia ingannevole che alterna fasi di dolore a fasi di non dolore, ma che peggiora con il passar del tempo se non si agisce sulla causa. Consulta quanto prima un esperto e risolvi il tuo problema!

Richiedi informazioni

06 5683647