Come rinforzare i denti che si muovono

Come rinforzare i denti che si muovono

28 Maggio 2021

Come rinforzare i denti che si muovono? Quando è necessario rivolgersi a uno specialista? La mobilità dentale deve essere controllata tempestivamente, per indagarne le cause e trovare la cura efficace.

Le possibili cause della mobilità dentale

Avere i denti che si muovono può essere fonte di preoccupazione perché viene associato a un’imminente perdita.
Quando la mobilità non riguarda il normale e quasi impercettibile oscillare della dentatura, né quello dei denti da latte, si consiglia di rivolgersi al proprio dentista. Potrebbe infatti trattarsi di parodontite, una malattia degenerativa che si manifesta con un progressivo distacco della gengiva dai denti e può comportare anche la perdita del dente.

La principale causa è l’accumulo di placca e tartaro sui denti che possono creare tasche parodontali, la sede principale di proliferazione batterica.

Ma la parodontite non è l’unica causa possibile di mobilità dentale, anche ascessi, bruxismo (digrignamento dei denti) o traumi dentali possono comportare questa sensazione. Per questo in presenza della sintomatologia è sempre meglio rivolgersi a un esperto per indagarne le cause.

→ Approfondisci l’argomento e scopri le cause della parodontite o piorrea

Come rinforzare i denti che si muovono

Se la causa della mobilità è la parodontite, il dentista procederà con un intervento parodontale per ripulire le tasche gengivali dai batteri ed eliminare l’infezione.
Se però le tasche non superano i 5 mm è possibile ricorrere al curettage gengivale (levigatura delle radici).
Si tratta di una pratica di pulizia profonda che consiste nella rimozione dei tessuti molli dalla tasca parodontale.

Una soluzione alternativa potrebbe essere anche lo splintaggio. Lo splintaggio è una tecnica non invasiva che permette di stabilizzare i denti attraverso una levigatura in fibra di vetro e composito.

Il fine di questi interventi conservativi è sempre quello di ristabilire il naturale supporto gengivale e parodontale, fermando la mobilità dentale e preservando l’elemento dentale.

Questo fastidioso problema di mobilità dentale provoca non soltanto problemi di masticazione, fonazione e ma rischia anche di portare alla perdita del dente.

Per rinforzare i denti, l’arma vincente è la prevenzione.
È bene sottolineare l’importanza di una pulizia dentale professionale e di regolari controlli dal dentista che aiutano a mantenere i denti sani e forti e prevenire l’insorgere di patologie dentali.

In caso di mobilità dentale è opportuno sottoporsi quanto prima a una visita odontoiatrica per valutare lo stato di salute dei denti e capire le cause che sono alla base della mobilità dentale.

Contatta lo studio

Per avere maggiori informazioni o prenotare un appuntamento puoi contattare lo studio attraverso questo modulo o chiamando il numero 06.5683647






    I Dentisti di Famiglia - form contatti
    I Dentisti di Famiglia - form contatti